Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Lo scompenso clinico della cirrosi è associato a prognosi sfavorevole. L’ipertensione portale clinicamente significativa ( CSPH ), definita da un gradiente di pressione venosa epatica ( HVPG ) maggior ...


La terapia con statine e Azatioprina per i pazienti con colangite sclerosante primaria ( PSC ) ha diminuito i rischi di mortalità e trapianto di fegato, mentre l'esposizione all'Acido Ursodesossicolic ...


Nuovi dati sulla steatoepatite non-alcolica ( NASH ) sono stati presentati all'International Liver Congress a Vienna. I dati supportano lo sviluppo di terapie combinate in grado di agire su diversi b ...


L'Acido Obeticolico ( Ocaliva ) ha prodotto effetti antifibrotici in modo dose-dipendente in un ampio studio prospettico di pazienti con steatoepatite non-alcolica ( NASH ). Sono stati presentati ...


Pegbelfermin, un analogo del fattore 21 di crescita dei fibroblasti ( FGF21 ) umani PEGilato, ha dimostrato in precedenza di migliorare i marcatori del metabolismo e della fibrosi epatica nei pazienti ...


Il trattamento anticoagulante ha condotto in modo sicuro ed efficace alla ricanalizzazione parziale o completa del sistema venoso portale in più della metà dei pazienti con cirrosi. La trombosi ven ...


I pazienti con carcinoma epatocellulare che mostrano invasione vascolare macroscopica hanno una prognosi infausta. Sorafenib ( Nexavar ) è l'unica opzione di trattamento per questi pazienti, con risp ...


I risultati di studi su piccola scala hanno suggerito che la terapia con cellule staminali è sicura ed efficace nei pazienti con cirrosi epatica, ma non sono stati condotti studi controllati randomizz ...


Orantinib è un inibitore multi-chinasi orale. È stata valutata l'efficacia di Orantinib combinato con chemioembolizzazione arteriosa transcatetere convenzionale ( cTACE ) in pazienti con carcinom ...


Ci sono poche evidenze sull'efficacia della somministrazione di Albumina umana a lungo termine nei pazienti con cirrosi scompensata. Lo studio ANSWER ( Albumin for the treatmeNt of aScites in patient ...


I pazienti con colangite biliare primitiva che hanno una risposta inadeguata alla terapia con Acido Ursodesossicolico sono ad alto rischio di progressione della malattia. I fibrati, che sono agonisti ...


Sono stati studiati diversi farmaci per migliorare gli esiti dei pazienti con sindrome epatorenale, ma gli studi hanno riportato un'efficacia variabile. È stata confrontata l'efficacia delle diverse ...


Uno studio di fase 3 ha mostrato che l'Acido Obeticolico riduce i livelli di fosfatasi alcalina e di bilirubina nei pazienti con colangite biliare primaria. Tuttavia, i pazienti trattati con Acido O ...


Gli analoghi di GLP-1 ( peptide-1 glucagone-simile ) riducono la steatosi epatica, le concentrazioni di enzimi epatici, e la resistenza all'insulina in modelli murini di steatosi epatica ( malattia de ...


Il Glicerolo fenilbutirrato ( Ravicti ) abbassa i livelli di ammoniaca fornendo un percorso alternativo all’urea per l'escrezione di azoto sotto forma di fenilacetilglutamina, che viene escreta nelle ...